SPEDIZIONE GRATUITA per ordini superiori a 89€ altrimenti 7,90€

Non hai articoli nel carrello.

Non hai articoli da confrontare.

Ricerca

Tradision - Bianco dolce frizzante - Metodo Ancestrale Col Fondo

Tradision - Bianco dolce frizzante - Metodo Ancestrale Col Fondo

€ 12,80

Disponibilità: Consegna entro 3 gg lavorativi




Dopo qualche mese di affinamento in bottiglia possiamo degustare questo particolare vino dolce “Ancestrale col fondo”.


Colore: giallo dorato con riflessi ambrati
Olfatto: intenso, seducente con fini note di passito
Gusto: fruttato, dolce e deciso con note intense di frutta candita

Scheda Tecnica

Ulteriori informazioni

Dati Tecnici

Tradision - Bianco dolce frizzante - Metodo Ancestrale Col Fondo


Territorio: Gambellara / Vicenza/ Veneto


Terreno: Tufi basaltici terrosi collinari di origine vulcanica


Tipologia: bianco dolce frizzante rifermentato in bottiglia naturale col fondo


Vitigni: 100% autoctona Garganega Sistema di allevamento: pergoletta trentina


Numero di ceppi per ettaro: 4.500


Metodi di difesa: zolfo, rame e prodotti a base di microrganismi utili.


Concimazione: apporto di sostanze organiche tramite letame e sovescio (semina e interramento di essenze di piante allo scopo di aumentare la fertilità del terreno.


Vendemmia: manuale con selezione dei grappoli migliori in piccole cassette a fine Settembre


Appassimento: Come tradizioni fino a Natale


Vinificazione: mediante vecchio torchio di Papà/Nonno Iseldo. Avvio naturale della fermentazione durante il lungo periodo invernale fino alla Pasqua.


Rifermentazione in bottiglia: Durante la luna di Pasqua viene imbottigliato a mano come faceva il Nonno Iseldo più di 40 anni fa, rigorosamente con il TAPPO CORONA, seguendo il vecchio METODO ANCESTRALE. Il vino termina la fermentazione alcolica trasformando parte degli zuccheri residui in alcool e anidride carbonica. Poi il grado alcolico elevato ne provoca il blocco fermentativo lasciando parte degli zuccheri residui in bottiglia.


Gradazione alcolica: 12,50%


Zuccheri residui: circa 60 grammi/litro


Lavorazioni: non filtrato, non chiarificato e senza aggiunte di solforosa prima dell’imbottigliamento. La CO2 è il suo conservante naturale.


Analisi fitofarmaci: la naturalità del vino è confermata dal residuo zero di prodotti chimici. 

Degustazione